Gusti e sapori della cucina Mediterranea- - Mediterranean Cooking - Ricette - Links-Augusta, Italy, Mediterranean Cooking, cucina mediterranea,sapori esotici, dolci, cannella , crema di ricotta, sesamo, torroni,salse, sughi,pasta  frolla,Dieta Mediterranea,olio d'oliva,cassata siciliana,cannoli, antipasti, arance, aromi, arrosto, augusta, cannella, cannoli, carne, cassata, castrato, ceramica, ceramiche, cibo,  conserve,  cooking,  cucina, dieta, diete,  dolci,  frutti, frutto,  gusti, isola, isolana, italiane, italiani, italians, italy, mediterrane, mediterranea, mediterranean, mediterranee, mediterraneo, menu,  olio, oliva, pasta, pepe, pesce, piatto, piccanti, pottery, ricette, ricotta, salse, salute, sapore, sapori, secondi, sesamo, sicilia, siciliana, siciliani, sughi, tarocco, torroni, vino, vite


Condividi|    | Leggi Augustaonline.it    | Home| Contorni e salse|


Inviate segnalazioni e comunicati stampa via E-mail o contattando la redazione+39-3385684380

Primi Piatti

Cibo e letteratura
LETTERATURA E CUCINA : GLI ARANCINI DI MONTALBANO

Arancini Siciliani .....Ges¨, gli arancini di Adelina! Li aveva assaggiati solo una volta: un ricordo che sicuramente gli era tras¨to nel Dna, nel patrimonio genetico. Adelina ci metteva due jornate sane sane a pripararlý. Ne sapeva, a memoria, la ricetta. Il giorno avanti si fa un aggrassato di vitellone e di maiale in parti uguali che deve c˛ciri a foco lentissimo per ore e ore con cipolla, pummadoro, sedano, prezzemolo e basilico. Il giorno appresso si pripara un risotto, quello che chiamano alla mýlanýsa (senza zaffirano, pi caritÓ!), lo si versa sopra a una tavola, ci si impastano le ova e lo si fa rifriddÓre. Intanto si c˛cino i pisellýni, si fa una besciamella, si riducono a pezzettini 'na poco di fette di salame e si fa tutta una composta con la carne aggrassata, triturata a mano con la mezzaluna (nenti frullatore, pi caritÓ di Dio!). Il suco della carne s'ammisca col risotto. A questo punto si piglia tanticchia di risotto, s'assistema nel palmo d'una mano fatta a conca, ci si mette dentro quanto un cucchiaio di composta e si copre con dell'altro riso a formare una bella palla. Ogni palla la si fa rotolare nella farina, poi si passa nel bianco d'ovo e nel pane grattato. Doppo, tutti gli arancini s'infilano in una padeddra d'oglio bollente e si fanno friggere fino a quando pigliano un colore d'oro vecchio. Si lasciano scolare sulla carta. E alla fine, ringraziannu u Signiruzzu, si mangiano! Montalbano non ebbe dubbio con chi cenare la notte di capodanno........(tratto da Gli arancini di Montalbano di Andrea Camilleri edito da Mondadori)

Risotto ai filetti di cernia al limone (Cliccare per la ricetta)
Risotto nero di seppia e asparagi(Cliccare per la ricetta)
Linguine alicette e pomodorini secchi(Cliccare per la ricetta)
Spaghetti alla bottarga (Cliccare per la ricetta)
Linguine al nero di seppia (Cliccare per la ricetta)




Rubrica di Augustaonline.it - 2004/2013 © Internet Network Solutions
E' vietata la riproduzione totale o parziale senza il permesso scritto dell'editore.